Visualizza tutte le promozioni attive al momento! Scopri

Blog

Calciomercato 2021: quello che c’è da sapere

by Newgioco Staff
30 Dicembre 2020

Calciomercato – In arrivo la prossima finestra di trasferimenti, al via dal 4 Gennaio. Riportiamo un bell’articolo di Eurosport, con la firma di Luca Stamerra in merito:

CALCIOMERCATO – In Italia il mercato sarà aperto dal 4 gennaio al 1° febbraio (alle 20), con sede al Gran Hotel di Rimini, anche se i club potranno depositare tutti i contratti tramite PEC da ogni parte del mondo. Ma quando finirà il mercato negli altri Paesi? Come ci si dovrà comportare per le liste Champions? Ecco la guida completa.

Il calciomercato 2021 è alle porte. Lunedì 4 gennaio, infatti, riapriranno ufficialmente le trattative per i club di Serie A, mercato che chiuderà lunedì 1° febbraio alle ore 20:00. Un mercato sicuramente particolare, considerando quanto accaduto in estate. Una finestra aperta solo per un mese e a stagione già iniziata per molti: ci saranno più acquisti rispetto al solito? I tanti infortuni, le 5 sostituzioni, ma sempre poco budget a disposizione. Ci saranno tanti spunti, ma andiamo a vedere nel dettaglio le “regole” del mercato che verrà.

DATE: DAL 4 GENNAIO AL 1° FEBBRAIO
Da giovedì 4 gennaio partirà ufficialmente il calciomercato in Italia, con la possibilità di depositare i primi contratti. C’è tempo fino a lunedì 1° febbraio alle ore 20, per l’ultimo contratto utile. Da qualche stagione a questa parte, per depositare un contratto, i club potranno servirsi di un apposito servizio web per inserire un contratto tramite PEC, senza recarsi per forza di cose al Grand Hotel Rimini, sede del calciomercato.
Le stesse date sono valide anche per i campionati di Serie B, Serie C e Dilettanti, mentre il mercato svincolati si potrà scandagliare fino a fine marzo 2021.

E NEGLI ALTRI PAESI?
In Inghilterra si potrà trattare già dal 1° gennaio e fino al 31 (alle 24). In Francia e Germania si parte al 2 di gennaio e si chiuderà il 1° febbraio (alle 24 in Francia, come al solito alle 18 in Germania). In Spagna, Portogallo e Olanda invece avranno le stesse date dell’Italia: dal 4 gennaio al 1° febbraio. I mercati di Argentina, Russia, Cina si concluderanno – come sempre – oltre il mese di gennaio.

Le deadline negli altri mercati

Premier League dal 1° gennaio al 31 gennaio (ore 24)
Bundesliga dal 2 gennaio al 1° febbraio (ore 18)
Liga dal 4 gennaio al 1° febbraio (ore 24)
Ligue 1 dal 2 gennaio al 1° febbraio (ore 24)

Eredivisie dal 4 gennaio al 1° febbraio (ore 20)
Liga NOS dal 4 gennaio al 1° febbraio (ore 24)
Süper Lig dal 1° gennaio al 28 gennaio (ore 20)
Argentina dal 20 gennaio al 19 febbraio

Brasile dal 1° marzo al 23 maggio
Cina fino al 26 febbraio
Russia fino al 22 febbraio
MLS da maggio 2021

LISTE CHAMPIONS LEAGUE E LISTE EUROPA LEAGUE
Da qualche stagione a questa parte, un club può tesserare – e inserire nella lista Champions – anche giocatori che hanno già preso parte alla competizione con un’altra squadra durante la fase a gironi. Restano però delle restrizioni: ogni club può modificare la lista presentata a settembre con ‘sole’ tre modifiche rispetto alla prima lista.
Per esempio, se una squadra dovesse acquistare durante il mese di gennaio 5 giocatori, solo tre di questi potranno finire nella nuova lista Champions o nella nuova lista Europa League.

CHE SUCCEDE CON LA BREXIT?
Il 31 dicembre scadrà l’accordo di transizione tra Regno Unito e UE e scatteranno nuove regole sugli scambi commerciali tra le due unioni. Questo avrà un impatto anche sul calcio. I britannici diventeranno extracomunitari per noi e, quindi, per un eventuale acquisto di un giocatore dall’Inghilterra, Scozia, Galles o Irlanda del Nord si dovrà essere in regola con la lista extracomunitari.

Ci sono abbastanza slot a disposizione? Almeno per adesso, guardando il regolamento FIGC (che si appoggia a quello dei tesseramenti UEFA) non c’è nessuna deroga, come capita con i giocatori svizzeri, norvegesi o islandesi. Sì, perché anche Svizzera, Norvegia e Islanda sono Paesi extracomunitari ma, ad oggi, il tesseramento di giocatori di questa nazionalità non ha nessun impatto sulla “lista extracomunitari”.

Parliamo dell’oggi e non è detto, vista la situazione, che lo status di “privilegiato” venga assegnato anche ai calciatori di passaporto britannico da qui alla prossima estate. Intanto, ufficialmente, l’acquisto di un britannico significherebbe acquistare un extracomunitario.
Questo in uscita, mentre in entrata – per il mercato della Premier League – ogni giocatore non britannico dovrà ricevere un speciale permesso di lavoro per essere tesserato.

Per avere l’ok servirà magari più tempo e che il giocatore faccia parte di una Federazione che abbia un certo ranking. Occhio quindi agli acquisti ‘esotici’, se il giocatore dovesse provenire da un campionato molto lontano, rischia di non essere poi tesserato dalla FA come capitò a Mariga che non riuscì ad approdare dal Parma al Manchester City nel 2010.

E GLI SVINCOLATI?
Dal 1° settembre è aperto il mercato svincolati che difatti non si è mai chiuso. Si potrà pescare dai giocatori senza contratto anche oltre la conclusione della finestra di mercato di gennaio. C’è tempo fino a mercoledì 31 marzo 2021.
calciomercato
Le squadre avranno tempo fino al 1 Febbraio 2021 come termine ultimo per questa finestra di calciomercato

Trovi tutte le altre news di calcio nella sezione Sport News del nostro Blog!