Visualizza tutte le promozioni attive al momento! Scopri

Blog

Europa League 2020/21 – Report Ritorno Semifinali

by Newgioco Staff
7 Maggio 2021

Europa League – Le speranze erano pochissime. Qualcuno parlava di impresa titanica, ma era forse più corretto parlare di miracolo, per il passaggio in finale per la Roma. Troppo difficile ribaltare il 6-2 dell’andata all’Old Trafford. Sarà dunque il Manchester United a giocarsi la finale di Danzica del 26 maggio. Tuttavia il match all’Olimpico vede uscire vittoriosi i giallorossi, che mettono sul piatto tutto, e vincono il match imponendosi 3-2 con grande dignità.

Il primo affondo è di Cavani al 39′: Fred lancia in campo aperto il bomber dei Red Devils, che parte in posizione regolare, si presenta davanti a Mirante e con il destro non sbaglia. Non c’è fuorigioco: gol confermato dopo il check VAR. Il parziale recita 7-2 e rievoca ricordi orribili nei romanisti.

Ma la reazione degli uomini di Fonseca arriva nel secondo tempo, ed è vibrante. Al 57′ da distanza ravvicinata Dzeko non lascia scampo, e al 60′ Cristante insacca il pallone alle spalle di De Gea (prossimo obiettivo della Roma, secondo indiscrezioni).

La gara si incendia, con i giallorossi che assediano in pochi minuti la porta del Manchester, e il portiere spagnolo che fa gli straordinari. A spegnere ogni possibile sogno ci pensa di nuovo Cavani che al 68′ sigla il 2-2. Il match offre un momento piacevole per il giovane Zalewski, all’esordio in Europa League, che a 7 minuti dalla fine regala il gol-vittoria alla Roma. Ma a uscire vincitore dall’Olimpico è il Man United, che ora cercherà il suo secondo trionfo in Europa League dopo quello del 2017 contro l’Ajax. Mentre alla Roma non resta che riconquistarsi l’Europa attraverso il campionato.

Roma-Manchester United 3-2 (primo tempo 0-1)
Roma (4-2-3-1)Mirante; Karsdorp, Smalling (30′ Darboe), Ibanez, Bruno Peres (69′ Santon); Cristante, Mancini; Pedro (77′ Zalewski), Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko (77′ Borja Mayoral). All. Fonseca
Manchester United (4-2-3-1)De Gea; Wan-Bissaka (46′ Williams), Bailly, Maguire, Shaw (46′ Alex Telles); Van de Beek, Fred; Greenwood, Bruno Fernandes (84′ Mata), Pogba (63′ Matic); Cavani (73′ Rashford). All. Solskjaer
Arbitro: Felix Brych (Germania)
Gol: 39′ Cavani (M), 57′ Dzeko (R), 60′ Cristante (R), 68′ Cavani (M), 83′ Zalewski (R)
Ammoniti: Wan-Bissaka, Fred, Karsdorp, Cavani Cristante, Williams
Espulsi: nessuno
Europa League semifinali

Photocredits: it.uefa.com

Qualcuno auspicava una conclusione delle competizioni europee in tinta british: se la finale di Champions è stata conquistata da due formazioni inglesi, in Europa League si è sfiorato il bis. Il Manchester aveva già un piede in finale, ma nell’altro confronto, a sorpresa è il Villarreal a strappare il pass per la finale di Danzica del 26 Maggio.

Ci voleva il mago di Europa League, Unai Emery, per rompere il monopolio inglese. Partita bloccata nel primo tempo, con il palo esterno di Aubameyang come unico lampo, e molto più accesa nella ripresa. Sempre l’ex Dortmund ha la palla per la finale, ma un altro legno dice di no all’attaccante dell’Arsenal. Nel finale i Gunners spingono a testa bassa, ma non sfondano: Emery spezza il sogno inglese di en plein tra Champions ed Europa League e giocherà la quinta finale nella competizione, dopo le tre vittorie con il Siviglia e quella persa proprio sulla panchina dell’Arsenal nel 2019.

ARSENAL-VILLARREAL 0-0 (primo tempo 0-0)

ARSENAL (3-4-3)Leno; Holding, Pablo Marí, Tierney (80′ Willian); Bellerin (90′ Nketiah), Partey, Smith Rowe, Saka; Pépé, Aubameyang (80′ Lacazette), Ødegaard (66′ Martinelli). All. Arteta.
VILLARREAL (4-3-3): Rulli; Mario Gaspar, Albiol, Pau Torres, Pedraza (90′ Moreno); Parejo, Coquelin, Trigueros; Chuckweze (30′ Pino), Alcácer (72′ Bacca), Moreno. All: Emery.
Ammoniti: Pablo Marì (A), Pino (V), Nketiah (A)

Scopri le quote per la finale, corri su Newgioco!