Visualizza tutte le promozioni attive al momento! Scopri

Blog

F1 2021 – Gp di Spagna: Report della gara

by Newgioco Staff
10 Maggio 2021

F1. E’. Sempre. Lui.

Ladies and gentlemen, giù il cappello per mister Lewis Hamilton. Il GP di Spagna è il suo. E lo ha vinto come solo i campioni sanno fare: alla grande.

Qualcun altro si sarebbe accontentato del risultato ottenuto in qualifica, pole position numero 100 in carriera sui circuiti di F1. Sì, ci si sarebbe detti, è un risultato eccellente. Giocarsela per i primi due o tre posti andrebbe più che bene. Ma Hamilton non è qualcun altro. Avevamo posto come leit-motiv della nostra analisi di questo Gran Premio il fatto che “Se vai forte a Barcellona vai forte ovunque”. E lui c’è andato forte. E c’è andato giù di forza, oltre che di velocità. Ed è arrivata la terza vittoria stagionale.

Dietro di lui Max Verstappen, che pure aveva fatto una gara sontuosa, dominando per larghi tratti. Aggressivo, con ritmi frenetici, Verstappen ha insegnato F1 con cognizione di causa. Ma non puoi vincere se ti scontri contemporaneamente contro Davide E Golia. Intelligenza e potenza. E alla fine l’olandese ha visto la conclusione della gara guardando gli scarichi della Mercedes di Hamilton.  Il ragazzo sembra già destinato al ruolo di secondo violino, ma a un occhio esperto non sfugge il fatto che Verstappen sta arrivando secondo dietro un Hamilton nel suo prime, nel suo momento più forte. Il pilota Red Bull ha tutte le carte in regola per dare l’assalto a una prima posizione in classifica.

Arriva terzo dopo una prestazione convincente Bottas, tallonato dalla Ferrari di Charles Leclerc. Rossa ai piedi del podio dopo essere stata davanti a Valtteri, con il pilota francese che sceso dalla monoposto è sembrato sereno e determinato. “Montecarlo? Faremo bene” ha dichiarato, riconoscendo tuttavia la superiorità di Mercedes e Toro Rosso a cui assisteremo nel prossimo appuntamento di F1. L’altra monoposto del cavallino, ai comandi di Carlos Sainz arriva in settima posizione. Tra le due Ferrari si classificano Perez su Red Bull (quinto) e le due McLaren.

In qualifica la Red Bull complessivamente era apparsa molto più veloce e si era reso necessario per Lewis Hamilton trasformarsi in Lewis Hamilton. Giochi di parole a parte, il fuoriclasse inglese ha saputo leggere perfettamente la gara, sia in qualifica (lo ribadiamo, CENTO pole position), che in gara, dove la Mercedes aveva trovato il passo giusto, iniziando la gara con una velocità decisamente più grintosa rispetto alla Toro Rosso. Ma la F1 può sorprendere a ogni curva, e alla prima staccata ecco che Verstappen infila il corridoio giusto e si porta in testa.

Hamilton ha dovuto dunque forzare la strategia, cercando il pit stop giusto per tornare dietro a Verstappen con le gomme nuove e acciuffarlo nel finale di gara. Un successo pesante, che porta la sfida diretta fra i due sul 3-1 per il campione in carica e che riporta la Mercedes ad essere la macchina di riferimento in questa prima metà di F1 2021 dopo i dubbi sorti nelle prime due gare. La FW11 ha risolto le proprie criticità di setup, ed ora è tornata a gestire alla perfezione le gomme oltre ad essere velocissima.

 

F1 2021 Gp Spagna

Photocredits: sport.sky.it (Photo by Charles Coates / LAT Images)

ORDINE D’ARRIVO

HamiltonMercedes
VerstappenRed Bull+ 18″
BottasMercedes+ 28″
LeclercFerrari+ 50″
PerezRed Bull+ 1’2″
RicciardoMcLaren+ 1’9″
SainzFerrari+ 1’10”
NorrisMcLaren+ 1’41”
OconAlpine+ 1’49”
GaslyAlpha Tauri+1’57”

 

SCOPRI TUTTI LE QUOTE PER GLI EVENTI SPORTIVI SU NEWGIOCO!!