Fantacalcio: le probabili formazioni della 10ª giornata di Serie A

Domani si torna in campo con il turno infrasettimanale: l’Inter rilancia Joao Mario e Eder, il Milan senza Bonucci, la Juve priva di Mandzukic si affida a Douglas Costa o Bernardeschi

Non c’è tempo per rifiatare per i fantallenatori della Magic, perché la decima giornata di Serie A è già alle porte con il turno infrasettimanale: domani sera, alle 20.45, Inter-Sampdoria aprirà i giochi; il resto della giornata si giocherà mercoledì, con tutte le squadre in campo alle 20.45 ad eccezione di Atalanta-Verona, anticipata alle 18.30. Vediamo le ultime dai campi delle 20 di A.

Inter-Sampdoria — Domani, ore 20.45
Inter: Spalletti ha tutta la rosa a disposizione escluso Marcelo Brozovic, ormai vicino al recupero. L’allenatore nerazzurro potrebbe far rifiatare Borja Valero e Candreva, che hanno speso tantissimo anche nel match del San Paolo: Joao Mario si candida a una maglia sulla trequarti e in corsa c’è pure Eder, che potrebbe sia giocare da trequartista che da esterno di destra del tridente alle spalle di Icardi. Altri candidati in quel ruolo: Karamoh e Cancelo.
Sampdoria: Rispetto alla gara con il Crotone, potrebbero rientrare dal primo minuto Bereszynski, Regini, Barreto e Ramirez; in avanti ancora Quagliarella e Zapata. Ancora fuori Viviano: il portiere è tornato ad allenarsi regolarmente ma a Milano toccherà ancora a Puggioni.

Atalanta-Verona — Mercoledì, ore 18.30
Atalanta: I dubbi di Gasperini si chiamano Gomez e Toloi: da valutare le condizioni del Papu, che potrebbe restare fuori anche contro l’Hellas, mentre non è da escludere il recupero del difensore. In attacco scalpita Cornelius, autore del gol partita col Bologna.
Verona: A Bergamo non ci sarà Bruno Zuculini, espulso nel derby con il Chievo: in mezzo toccherà a Buchel. Kean si gioca un posto nel tridente, dove uno tra Cerci, Pazzini e Verde potrebbe rifiatare.

Bologna-Lazio — Mercoledì, ore 20.45
Bologna: Donadoni deve fare i conti con la squalifica di Gonzalez, espulso nel k.o. di Bergamo: al centro della difesa spazio a Helander e De Maio. A destra, con Torosidis infortunato, ci sarà Krafth. Solito ballottaggio tra Destro e Palacio in attacco.
Lazio: Al Dall’Ara i biancocelesti andranno a caccia della quinta vittoria consecutiva e in trasferta finora sono arrivati 4 successi su 4. Se Inzaghi opterà per il turnover, potrebbero riposare Radu e Marusic (per Luiz Felipe e Patric). Nani, rimasto in panchina con il Cagliari, si candida per un posto da titolare.

Cagliari-Benevento — Mercoledì, ore 20.45
Cagliari: Rafael dovrebbe riprendersi la porta rossoblù, mentre in avanti Pavoletti vuole una chance dal primo minuto: vista la prova deludente di Sau all’Olimpico, salgono le quotazioni dell’ex Genoa e Napoli.
Benevento: In casa giallorossa tiene banco la situazione delicatissima di Baroni in panchina; la certezza è il ritorno di Antei, che ha scontato la squalifica e si riprenderà un posto al centro della difesa. Iemmello, uscito tra i fischi nel k.o. con la Fiorentina, è a rischio panchina.

Chievo-Milan — Mercoledì, ore 20.45
Chievo: I gialloblù di Maran arrivano alla sfida col Milan sulla scia del derby vinto e con due punti in più dei rossoneri. Tutti a disposizione per il tecnico, che dovrà scegliere il partner dell’intoccabile Inglese: Pellissier, che ha deciso il derby con il Verona, sente aria di sorpasso su Pucciarelli.
Milan: Montella riparte dalla buona prestazione dei suoi col Genoa, nonostante il Milan non sia andato oltre lo 0-0. In difesa mancherà Bonucci, squalificato dopo il rosso per la gomitata rifilata a Rosi: con Bonaventura non al top, Rodriguez potrebbe tornare a sinistra nel 3-4-2-1 (trio difensivo Zapata-Musacchio-Romagnoli). Con Borini a destra e Kessie-Biglia in mediana, dovrebbero esserci Suso e Calhanoglu dietro alla punta centrale: Kalinic non ha convinto ma non è da escludere un’altra occasione per permettere al croato di trovare continuità, anche se Cutrone e Silva scalpitano.

Fiorentina-Torino — Mercoledì, ore 20.45
Fiorentina: Da valutare le condizioni di Simeone, uscito dopo 45′ (e un assist) nel match di Benevento per un problema muscolare: se l’argentino non ce la farà, è pronto Babacar, carico dopo il gol del 2-0 ai campani. Chi non mancherà contro il Torino è l’ex granata Benassi, convincente da mezzala nel 4-3-3 di Pioli.
Torino: Mihajlovic aspetta di capire se Ansaldi, rimasto fuori con la Roma per un problema dell’ultimo momento, potrà recuperare: in caso contrario sarà ballottaggio tra Molinaro e Barreca. Emergenza anche a centrocampo, con Obi da valutare.

Genoa-Napoli — Mercoledì, ore 20.45
Genoa: Dopo l’assaggio di campo contro il Milan, Lapadula potrebbe ripartire dalla panchina anche nella difficilissima sfida con la capolista: è probabile che Juric confermi Galabinov per poi eventualmente cambiare in corsa.
Napoli: Insigne, che ha stretto i denti per esserci contro l’Inter, può riposare e lasciare spazio a uno tra Zielinski e Ounas. In mediana, Diawara possibile alternativa se Sarri decidesse di lasciare fuori uno dei tre titolarissimi.

Juventus-Spal — Mercoledì, ore 20.45
Juventus: Con Mandzukic out per squalifica, salgono le quotazioni di Douglas Costa per una maglia da titolare nel trio di trequartisti alle spalle di Higuain; con il brasiliano e Cuadrado si giocherà il posto anche Bernardeschi.
Spal: Semplici deve sciogliere i dubbi in attacco: uno tra Borriello e Paloschi affiancherà Antenucci, l’altro starà in panchina.

Roma-Crotone — Mercoledì, ore 20.45
Roma: Cambi in vista per Di Francesco: Karsdorp, operato a luglio, è pienamente recuperato e si giocherà il posto a destra con Bruno Peres; a centrocampo si rivede Gonalons, mentre in attacco Defrel e Schick tornano a disposizione, ma il ceco andrà in panchina. In difesa, Moreno va verso la seconda presenza consecutiva: Fazio è ancora alle prese coi problemi alla caviglia.
Crotone: Rodhen, infortunatosi nel riscaldamento di Marassi, è da valutare. In difesa, Nicola deve scegliere tra Ajeti (sostituito dopo un primo tempo disastroso con la Samp) e Simic. In attacco la certezza è Budimir, tra i più combattivi anche nel naufragio in casa dei blucerchiati.

Sassuolo-Udinese — Mercoledì, ore 20.45
Sassuolo: Bucchi sarà privo di Cassata – espulso al debutto in A – e molto probabilmente anche di Duncan, uscito per una botta alla caviglia durante la gara con la Spal: se non recupera, è pronto Sensi.
Udinese: Dopo i sei gol incassati dalla Juve, Bizzarri potrebbe cedere il posto a Scuffet tra i pali della porta friulana. Ma l’argentino non è l’unico indiziato per la panchina: anche Fofana, disastroso contro i campioni d’Italia, rischia, con Barak pronto a una chance dal 1′.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.