Visualizza tutte le promozioni attive al momento! Scopri

Blog

Rally Croazia 2021: zero pubblico mentre si accende il duello Hyundai-Toyota

by Newgioco Staff
20 Aprile 2021

Rally WRC 2021

Dopo le prime due tappe, Montecarlo e Finlandia, si torna in azione con il grande palco del WRC. Si va in Croazia, sull’asfalto, nei pressi di Zagabria. Per la prima volta, un’edizione del campionato del mondo si corre qui. Primo appuntamento con l’asfalto per i piloti. Ma non con i fan.

Apriamo proprio con questa nota, questa tappa del mondiale Rally si correrà a porte chiuse. Di seguito, la nota ufficiale degli organizzatori:

«A causa dell’attuale pandemia e in linea con la decisione del quartier generale della Protezione civile della Repubblica di Croazia sulle necessarie misure epidemiologiche, i biglietti per gli spettatori non sono in vendita. È imperativo attenersi ai regolamenti COVID-19 emanati dal governo e dall’Istituto di sanità pubblica, incluso – ma non limitato – il mantenimento di un distanziamento sociale adeguato di almeno 1,5 m all’aperto, indossando una mascherina chirurgica e il divieto di raduni di oltre 25 persone in un unico luogo»

Se c’era una flebile speranza di potervi partecipare, per battezzare questo ingresso nel circus in presenza di pubblico, è stata sfatata. D’altronde una prova speciale e la sua ripetizione era già stata cancellata per evitare assembramenti, ovvero la PS spettacolo che avrebbe inaugurato giovedì il programma di gara nei pressi della zona Fiera di Zagabria. Ma anche senza fan, il campionato non può e non deve fermarsi. E dunque terza tappa al via, su un tracciato nuovo (per il pubblico del mondiale), che promette di riservare grandi emozioni.

Lo spettacolo e l’incertezza non sono mancate fino ad oggi con Hyundai e Toyota che si apprestano a dar vita ad un nuovo atto di un duello a distanza che ha caratterizzato le prime due competizioniIl terreno sarà insidioso e pieno di disconnessioni e punti irregolari, che andranno a premiare non solo la tecnica, ma anche la tenacia dei piloti. Sabato in particolar modo, lustratevi gli occhi quando si andrà a correr la Gornja Vas. Cosa significa? “Stage dalle mille curve”. Riteniamo non serva aggiungere altro.

Dopo due rally combattuti, la classifica chiama due nomi su tutti: il giovane finlandese figlio d’arte Kalle Rovampera su Hyundaiin vantaggio di sole 4 misure sul diretto concorrente Thierry Neuville, belga e pilota della rivale Toyota.

Alla vigilia delle prove in programma sono due i protagonisti che cercano un riscatto: Sébastien Ogier ed Elfyn Evans. I due di casa Toyota, rispettivamente primo e secondo nell’ultimo campionato del mondo, hanno deluso le attese nel rally di Lapponia nelle particolari condizioni a – 30°.

Il già leggendario pilota francese, non ha fin qui brillato particolarmente. Dopo una prestazione vincente e convincente a Montecarlo, nella seconda tappa invece la sinfonia di Ogier è risultata piuttosto stonata, vanificando quanto accumulato. Il sette volte campione ha l’opportunità di rifarsi in Croazia, un Rally che si potrebbe aggiungere ai 50 trofei già presenti in bacheca. Evans, invece, è reduce da una prestazione sui ghiacci finlandesi che non lo ha mai visto protagonista, e punta a rifarsi quanto prima possibile. Questo Rally di Croazia potrebbe rappresentare il palcoscenico adatto, in compagnia dell’estone Ott Tanak.

rally WRC Croatia 2021

Facendo un passo avanti nel calendario, arriva un’altra ufficialità e che riguarda invece il destino del Rally di Finlandia, inizialmente previsto per il prossimo 29 luglio -1 agosto.

Diciamo inizialmente, perché la paventata possibilità che anche questo evento si svolga a porte chiuse comporterebbe un bel guaio a livello economico per gli organizzatori, visto che la loro gara si tiene in vita anche grazie ai biglietti staccati (considerando inoltre che lo sponsor storico, l’azienda specializzata nella distribuzione di prodotti petroliferi Neste, ha chiuso la collaborazione con il Rally iniziata nel 1994), e di conseguenza aleggiava la possibilità di un rinvio in tempi migliori, potenzialmente a settembre.

E così sarà: il Rally di Finlandia 2021, edizione del settantennale, si terrà non nel tradizionale slot estivo, ideale anche per i volontari che ci lavorano, ma dal 30 settembre al 3 ottobre, tra Rally Acropolis in Grecia e l’appuntamento in Spagna. Si spera perciò di poter guadagnare tempo prezioso, in modo tale che la situazione pandemica e vaccinale – una inversamente proporzionale all’altra – possa consentire la presenza del pubblico (pagante), scongiurando la seconda cancellazione di fila dopo quella avvenuta nel 2020.

«Sarà un cambiamento interessante veder svolgersi il Rally di Finlandia all’inizio di ottobre, sicuramente con condizioni meteorologiche leggermente diverse, e si spera con gli spettatori»

ha dichiarato Yves Matton dalla FIA.

Resta sempre aggiornato con le news sul mondo dei motori, nella sezione SPORT NEWS!